Quota d'iscrizione

La quota annuale di iscrizione è fissata in €120,00 (di cui € 34,00 dovute al C.N.A.P.P.C. quale quota annuale) e deve essere corrisposta entro il 31 marzo di ogni anno.

Per il 2019 , tenuto conto dei disagi determinatisi presso l’ufficio di segreteria , il Consiglio nella seduta del 3 aprile 2019 ha stabilito le seguenti scadenze e l’applicazione della relativa mora:

  • entro il 30 aprile 2019 €120,00
  • dal 1 maggio 2019 al 30 agosto 2019 €135,00 (di cui €15,00 applicazione mora)
  • dal 1 settembre 2019 al 31 dicembre 2019 €150,00 (di cui €15,00 ulteriore applicazione mora)

Il pagamento può essere effettuato esclusivamente con le seguenti modalità :

  • Assegno bancario, contanti o bancomat
    direttamente presso l'Ufficio di Segreteria dell'Ordine degli Architetti P.P.C. Caserta;
  • Bonifico Bancario
    da effettuare c/o Banco di Napoli S.p.A. Caserta 81100 Caserta IBAN IT67B0306914937100000003578 intestato a: “Ordine Architetti P.P.C. della Provincia di Caserta”, Indicare nella causale: “quota 2019 (cognome, nome, matricola)”.

Prima di eseguire il versamento, è consigliabile verificare la regolarità dei pagamenti riferiti agli anni precedenti contattando l'Ufficio di Segreteria.

Si ricorda che ai sensi dell'art. 4 comma 6 del Nuovo Codice Deontologico, in vigore dal 1 settembre 2017, “costituisce illecito disciplinare il mancato pagamento, anche di una sola annualità, del contributo annuo dovuto dagli iscritti all’Ordine”.

Pertanto per coloro che dalla verifica effettuata dall’ufficio dovessero risultare morosi, saranno attivati i seguenti procedimenti:

  • per due morosità sarà inoltrata comunicazione certificata con richiesta a regolarizzare la posizione entro 15 giorni dall’avvenuta consegna della pec stessa; decorso tale termine il nominativo sarà trasferito al Consiglio di Disciplina;
  • per morosità oltre le due e fino alla quarta quota, il nominativo sarà trasferito direttamente al Consiglio di Disciplina;
  • per morosità oltre la quarta il nominativo sarà trasferito direttamente al Consiglio di Disciplina e sarà attivato il recupero crediti a mezzo società di recupero.